wandera

I Mobility Manager di tutto il mondo sono impegnati in una battaglia costante per contenere i costi del traffico dati assicurando allo stesso tempo la massima flessibilità alla forza lavoro. La consapevolezza sulla necessità di evitare bollette da capogiro è in aumento, e le soluzioni per combatterle stanno guadagnando terreno.

Le novità portate dallo sviluppo rapido della tecnologia mobile richiedono un'attenzione costante e il ricorso a strategie e strumenti per ottimizzare l'utilizzo - e quindi anche il costo - dei device mobili e del traffico che questi comportano.

Wandera, società leader in Mobile Data Optimization, ha coinvolto i propri clienti e Partner per stilare l'elenco delle 5 principali tendenze in atto nell'universo mobile. Eccole:

...[continua]

  1. La diffusione del 4G/LTE, un ulteriore passo in avanti rispetto al 3G che modifica le abitudini di fruizione dei contenuti mobili: più video e meno ricorso al Wi-Fi;
  2. In che misura gli operatori sfrutteranno il 4G come un'opportunità per alzare le tariffe, riducendo i piani flat a favore di quello a consumo;
  3. L'ascesa costante del video fruito in mobilità, incoraggiato anche da tablet e smartphone con schermi sempre più grandi, in qualità HD e con processori sempre più potenti. Solo nell'ultimo anno, negli USA la quota di consumo di video online è raddoppiata, spinta anche dai social media. Questa tendenza è fondamentale, dal momento che i video guardati sui dispositivi mobili comportano un consumo dati molto alto;
  4. L'introduzione di super-applicazioni native per i vari sistemi operativi, come Facebook Home. E' importante capire come queste applicazioni potranno interagire con le reti degli operatori, con le altre applicazioni e come potranno essere escluse o minimizzate, per evitare, ad esempio, che l'azienda possa accedere ai dati in esse contenute (BYOD e privacy policies);
  5. L'ultima tendenza degna di nota è quella che vede più device mobili per ogni singola persona, aggiungendo complessità nella gestione di dispositivi e dati. Il 2013 è sulla buona strada per essere l'anno in cui il numero di dispositivi mobili supererà il numero di persone sulla terra (!). E alcuni prevedono un pianeta a 10 miliardi di dispositivi entro il 2016, con una media di 1,4 dispositivi mobili a persona.

Vai all'articolo originale, clicca qui.