b2ap3_thumbnail_Banner-Accellion.jpg

 

Oggi le aziende stanno spostando sempre di più i propri dati nel cloud. In media una grande azienda utilizza oltre 1.100 servizi cloud. Per quanto riguarda i sistemi di enterprise content management (ECM), non è inusuale per un'organizzazione archiviare dati in diversi repository. Perché? Non sarebbe più sensato scegliere un sistema ECM e consolidare tutti i dati aziendali su uno o due sistemi? Non sarebbe più comodo avere tutti i dati aziendali in un unico luogo, rendendo più facile la ricerca, la modifica, la collaborazione e l'archiviazione?
Questo tipo di strategia può comportare numerosi inconvenienti cui è necessario prestare attenzione, per evitare che abbiano un impatto negativo su operazioni aziendali, budget, sicurezza dei dati, privacy delle informazioni e capacità di mantenere la conformità richiesta dalle normative vigenti, tra cui il nuovo GDPR UE.

Più un'azienda cresce, più aumentano i volumi di dati gestiti e archiviati, volumi che possono diventare troppo grandi per alcuni sistemi legacy ECM, costosi da implementare e mantenere. Se poi l'azienda decide di affidarsi a un sistema cloud pubblico, i rischi legati alla sicurezza si intensificano in quanto le credenziali e le autorizzazioni di accesso sono spesso mal gestite e il monitoraggio delle attività può diventare difficoltoso. Al contrario, una distribuzione su cloud privato assicura piena disponibilità, integrità e riservatezza dei dati, in quanto il server, lo storage, i servizi applicativi, i meta-dati e l'autenticazione sono tutti gestiti all'interno del firewall.

Con kiteworks di Accellion le aziende possono avere un singolo punto di accesso e i dipendenti una visione unificata all'interno dei sistemi ECM on-premise come Microsoft SharePoint, Windows File Shares, Documentum, OpenText, così come soluzioni cloud tra cui Microsoft OneDrive for Business, Google Drive for Work, Dropbox e Box.

Continua a leggere l'articolo sul blog di Accellion per scoprire come kiteworks può aiutare la tua organizzazione a comunicare e collaborare in modo più semplice e sicuro. Clicca qui