Nel suo report, recentemente rilasciato, sulla gestione degli endpoint, IDC riconosce il valore e la forza della soluzione di User Enpoint Management (UEM) di BlackBerry. Una soluzione classificata tra le tre migliori disponibili sul mercato nel corso del 2019. La valutazione IDC conferma la validità del lavoro fatto e riconosce una leadership di mercato reale e concreta. 

Il rapporto IDC (Worldwide Unified Endpoint Management Software Market Shares, 2019: Endpoint Management Convergence Drives Market Growth) sul mercato delle soluzioni per la gestione degli endpoint (UEM) ha posizionato la soluzione BlackBerry tra le prime tre (sesta anche nel quadrante Magico di Gartner Group per il 2019). 

L’elemento che ha determinato, più di altri, la crescita BlackBerry sul mercto degli endpoint è stata l’assimilazione di capacità alimentate da intelligenza artificiale grazie all’acquisizione di Cylance, azienda leader riconosciuta nel mercato delle soluzioni per la protezione e la sicurezza degli endpoint (EPP - endpoint protection platform ) di nuova generazione (game-changer). Soluzioni che implementano la rilevazione dei comportamenti attraverso intelligenze artificiali dotate di (machine learning) capacità di apprendere e anche la protezione della componente cloud, facilitando il ricorso a tecniche e architetture di nuova generazione. La soluzione EPP affianca nella proposizione BlackBerry quelle di endpoint detection and response (EDR) e mobile threat detection (MTD). Il tutto compone quella che sul mercato è la soluzione leader in ambito di Unified Endpoint Security (UES), una soluzione che integra capacità UES e UEM offrendo sia strumenti per proteggre gli endpoint sia per gestirli manutenerli in sicurezza.

Il valore della proposizione BlackBerry per le imprese e le organizzazioni è stato sottolineato da IDC dopo aver valutato l’integrazione con le tecnologie di AI di Cylance, le caratteristiche della soluzione in termini di anticipazione, prevenzione, individuazione, visibilità, intelligenza nel rilevare potenziali attacchi, e la copertura allargata a diverse tipologie di dispositivi e piattaforme (Windows, Mac, Android, iOS) di endpoint computing.

BlackBerry® UEM serve a mettere in sicurezza anche le Internet of Things (IoT) aziendali fornendo un controllo gestionale completo di tutti gli endpoint, in termini hardware e software, garantendo la flessibilità che serve a gestire espansioni quantitative future così come a salvaguardarne la massima protezione e sicurezza e facilitando in questo modo strategie di trasformazione digitale e l’impiego di nuove emergenti tecnologie.

In contesti sempre più complessi (miliardi di righe di software aggiunte ogni anno, gestione delle password, ecc.) la sicurezza informatica è diventata sempre più strategica e complicata. Lo è anche per l’accresciuta sofisticatezza degli attacchi cyberinformatici e la maggiore capacità di attacco dei cybercriminali, sia in termini di tipologia di target sia di ambiti.

Per fornteggiare le nuove sfide BlackBerry ha messo in campo una suite di prodotti (BlackBerry Spark® Suites) che integra soluzioni per la sicurezza degli endpoint e per la loro gestione fornendo una soluzione onnicomprensiva Zero Trust per aziende e organizzazioni oggi impegnate nel garantire il lavoro da remoto dei loro dipendenti e affiliati, in tutte le tipologie di mercati verticali.