MobileIron ha annunciato la disponibilità di MobileIron Core 10.1, la versione aggiornata più recente della sua soluzione di Unified Endpoint Management (UEM) che, insieme a MobileIron Cloud (servizio UEM), costituisce la piattaforma di Unified Endpoint Management di MobileIron.

La nuova versione conferma la volontà e la strategia di MobileIron di continuare a migliorare e arricchire la sua piattaforma tecnologica per la sicurezza aziendale e di farlo introducendo nuove funzionalità e utilizzi. Nella versione Core 10.1, introducendo l’automazione del processo di generazione dei profili utenti, nel rendere i processi lavorativi Mobile sempre più simili alle esperienze personali e nell’aumentare la capacità di proteggere e mettere in sicurezza i dati.

Tra le novità c’è l’introduzione di modalità più sicure per accedere ai dati aziendali attraverso dispositivi Android. Una soluzione finalizzata ad affrontare le molteplici sfide e i rischi crescenti derivanti dall’uso improprio dei dispositivi e dalla necessità di mantenere sempre elevati i livelli di sicurezza nell’accesso ai dati/asset aziendali. Un passaggio fondamentale e critico nel garantire alti livelli di sicurezza è il blocco dello schermo, che solitamente è gestito attraverso l’imposizione di parole chiave. L’evoluzione continua dei dispositivi mobili e dei loro sistemi operativi ha fatto crescere il numero di alternative possibili, in genere condivise da utenti sempre più spesso alla ricerca di modi veloci per interagire con le loro applicazioni. Ad esempio i dispositivi con Android di Google offrono oggi l’opzione Smart Lock che offre agli utenti opzioni diverse dipendenti dal ricorso a Bluetooth, sensori di localizzazione, letture dell’iride oculare, identificazione facciale o vocale. Prima della versione di MobileIron Core da poco rilasciata, la gestione di questo tipo di soluzioni Android era delimitata e tale da impedire grande flessibilità ai gestori del parco installato Android in una organizzazione. Con la versione Core 10.1 invece agli amministratori di sistemi è data la possibilità di proporre alternative diverse ai loro utenti, sempre con elevate garanzie di sicurezza.

Core 10.1 ha integrato anche il supporto per SAFETYNET Attestation di Android, una funzionalità che offre una grande visibilità interna al dispositivo pensata per strategie di difesa da attacchi esterni. Grazie a questa integrazione/supporto, i clienti di MobileIron Core 10.1 hanno ora la possibilità di verificare e validare più facilmente  la sicurezza e la compatibilità dei dispositivi Android e delle APP che vi sono installate. Una funzionalità di grande rilievo perché permette l’identificazione di componenti del sistema operativo non approvati, ad esempio componenti Rom (Read Only Memory). Ne deriva una maggiore sicurezza dei dati, realizzabile grazie al fatto che SAFETYNET Attestation è attiva in ambiti Android diversi quali la gestione dei profili di lavoro, dei dispositivi gestiti e gestioni amministrative . SAFETYNET Attestation si integra con MobileIron Threat Defense, una soluzione MobileIron senza confronti sul mercato per l’identificazione di attacchi cybercriminali e di intervento, anche senza alcuna azione diretta da parte dell’utente.

Nuova funzionalità Core 10.1 è la possibilità di visualizzare i termini di servizio (Term of service – TOS) quando un utente si collega a AppConnect, il primo passaggio richiesto dalla piattaforma MobileIron per la sicurezza che si fa carico di proteggere i dati aziendali sul dispositivo senza toccare quelli personali dell’utente. All’utente non saranno concessi i diritti di accesso fino a quando non avrà accettato e convalidato i termini previsti per l’erogazione del servizio. Accettazione e convalida saranno registrati per eventuali Audit futuri, un modo per permettere all’azienda di essere conforme alle normative vigenti sulla privacy e riservatezza dei dati delle persone.

In Core 10.1 gli amministratori hanno ora la possibilità di definire le relazioni che legano APP diverse tra loro, i prerequisiti  che ogni APP deve avere per poter operare insieme a un’altra APP ma anche di predisporre il download e l’installazione congiunta di APP diverse ma tra loro collegate. Il catalogo Apps@work informa l’utente se una APP determinata possiede i requisiti richiesti prima di procedere alla sua installazione con un click. Questa funzionalità incide sui costi di supporto riducendo il numero di ticket solitamente aperti dagli utenti per chiedere interventi di aiuto. Inoltre migliora l’esperienza utente e la sua produttività.

Con Core 10.1 MobileIron introduce un dashboard APP Insignts innovativo per la gestione delle APP, una soluzione molto utile in conesti nei quali gli investimenti in nuove applicazioni non è mai consolidato per sempre. App Insights offre agli amministratori una visibilità completa sulle varie metriche applicate all’interno di un’organizzazione per la loro distribuzione e gestione (verifica delle versioni in circolazione, validazione delle APP non ancora installate ma da installare, comparazione delle APP su piattaforme diverse, ecc.). La visibilità serve a migliorare la gestione, a giustificare i costi associati a nuovi sviluppi o acquisti, a garantire la conformità alle normative vigenti